1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>
ESERCIZI PER RI - EQUILIBRARE I 7 CHACRAPer stimolare ed equilibrare l'energia dei chakra sarebbe meglio farli al mattino. Sono esercizi semplici, accessibili a tutti,non occorre essere snodati;ma cercate di sentire sempre fin dove il corpo può arrivare senza sforzarlo. Con il tempo e la costanza vi renderete conto di essere più flessibili e armoniosi nei movimenti e questo è anche indice di come l'energia e le emozioni scorrono più liberamente nel vostro corpo. Prima di iniziare gli esercizi se lo desiderate potete accendere un incenso per pulire l'aria e una candela bianca per alzare l'energia.

1) CHAKRA; posizione accovacciata:Partite dalla posizione eretta e lentamente, senza sforzo vi abbassate man mano sulle ginocchia tenendo le mani unite davanti al petto; vi abbassate fino a toccare col tempo la parte posteriore delle cosce con i polpacci tenendo cura di appoggiare completamente i piedi al suolo. Cercate di immaginare che sul fondo della schiena nell'ultimo anello della colonna vertebrale ci sia una pallina luminosa di colore rosso che gira prima in un senso e poi nell'altro senso e nel frattempo potete ripetervi la frase: prendo forza dalla terra la forza è con me per quattro volte. Mantenendo questa posizione potete cantare il mantra LAMM per sedici volte; inspirando un fiato lungo cantate per quattro volte; piccola pausa e riprendete fino a sedici.

2) CHAKRA; posizione farfalla: Sedetevi sul pavimento sopra a un tappetino; unite le piante dei piedi, appoggiate le mani sulle dita dei piedi;cercate di mantenere la schiena diritta ed il mento un po' abbassato. Tirate su e poi giù le gambe, come le ali di una farfalla per venticinque battiti. Ora lentamente scendete con la testa fino(con il tempo ) a toccare con la fronte le mani appoggiate sui piedi. Cercate di sentire sempre il vostro corpo fino a dove vi permette di scendere e non oltrepassate mai quel limite(è importante l'intenzione di arrivare; con il tempo ce la farete).  E' ovvio che ci sono persone che riescono ad essere flessibili e non fanno fatica; ma a noi non interessano i confronti! Misuriamoci sempre con noi stessi, solo così potremo ottenere buoni risultati. Mantenendo la posizione in cui siete riusciti ad arrivare; provate ad immaginare che sopra il vostro pube ci sia una pallina luminosa di colore arancione; che gira prima in un senso e poi nell'altro (lasciate che sia il vostro spirito a contare quanti giri in ogni senso). Ora potete ripetervi la frase: sono in armonia con l'ambiente che mi circonda(per quattro volte).Mantenendo la posizione potete cantare il mantra VAAM per sedici volte; inspirando un fiato lungo cantate per quattro volte mentre espirate; piccola pausa e riprendete fino a sedici volte.

3)TERZO CHAKRA; posizione pinza:

Stendete un materassino sul pavimento e sdraiatevi sopra con la schiena, le braccia sono lungo il corpo con i palmi delle mani rivolti al cielo, le gambe sono quasi unite. Inspirate ed espirate lentamente mentre provate ad immaginare che sopra l'ombellico c'è una pallina luminosa di colore giallo che gira prima in un senso e poi nell'altro senso. Potete ripetervi la frase: sono aperto e agisco positivamente per quattro volte.Dopo la frase potete cantarvi il mantra RAAM per sedici volte. Ora allargate le braccia attorno a voi e lentamante portatele sopra la vostra testa; i palmi delle mani sono sempre rivolti verso il cielo. Adesso con un unico movimento mettetevi seduti e poi piegatevi portando la testa fino a toccare le ginocchia e con le mani afferrate le caviglie(arrivate fin dove potete, è importante l'intenzione).Ora lentamente inspirate e lentamente espirando tornate nella posizione di partenza. Successivamente a questo esercizio vi potrà succedere di sentirvi nervosi e sbottare litigando con gli altri(è abbastanza comune); dato che questo è il chakra dove si possono accumulare le emozioni di rabbia.

4) QUARTO CHAKRA: posizione apertura del petto. Partite dalla posizione eretta, i piedi sono vicini; incrociate i due pollici dietro la schiena e lentamente tirate le mani verso il basso.Inspirate ed espirate sempre molto lentamente; risalite e con un unico movimento piegatevi a metà busto; portando le braccia verso l'alto da dietro la schiena; i pollici sono sempre incrociati e le mani bene aperte; tirate più che potete verso l'alto. Ora inspirate lentamente e provate ad immaginare che al centro del vostro petto ci sia una pallina luminosa di colore verde che gira prima in un senso e poi nell'altro senso, espirate e se volete potete ripetervi la frase: sono aperto all'amore per quattro volte. Ora potete ripetervi il mantra YAAM per sedici volte. Lentamente ritornate in posizione di partenza.

5) QUINTO CHAKRA: rotazione della testa. Partite dalla posizione eretta, le braccia sono lungo il corpo, le gambe e i piedi uniti.Provate ad immaginare al centro della base della vostra gola una pallina luminosa azzurra che gira in un senso e poi nell'altro senso, inspirate ed espirate lentamente. Ora potete ripetervi la frase: sono aperto ai cambiamenti ed alla creatività per quattro volte. Potete ripetervi il mantra HAAM per sedici volte. Inspirate ed espirate lentamente; ora inspirate ed espirando fate ruotare la testa da desta verso sinistra ;se si dovessero avvertire dei dolori o tensioni fermatevi e massaggiate il punto dolente con delle pressioni ripetute; le rotazioni sono due in un senso e due nell'altro senso.

6) SESTO CHAKRA:coprirsi gli occhi. Mettetevi seduti comodamente a gambe incrociate. Cercate di mantenere la schiena diritta. Portate lentamente le mani sopra gli occhi; rivolgete lo sguardo in alto e in mezzo alle sopraciglia. Ora inspirate e provate ad immaginare che in questo punto della fronte c'è una pallina luminosa di colore indaco che ruota in un senso e poi nell'altro senso; potete ripetervi la frase: vedo con chiarezza dentro e fuori di me, per quattro volte.

Potete ripetervi il mantra HOOM per sedici volte. Ora lentamente togliete le mani dagli occhi ed alzate lo sguardo fino al soffitto e poi abbassatelo fino al pavimento per due volte, portate di nuovo le mani sopra agli occhi inspirate ed espirate lentamente e guardate la vostra pallina luminosa di colore indaco in mezzo alle sopraciglia; togliete le mani, lo sguardo adesso va prima in alto a destra e poi in basso a sinistra e viceversa per due volte. Ricoprite gli occhi, riportate lo sguardo in alto e in mezzo alla fronte inspirate ed espirate; scopriteli ed adesso fate ruotare gli occhi prima da una parte e poi dall'altra parte per due volte. Ricopriteli gli occhi e restate per qualche attimo ad osservare la vostra pallina luminosa inspirando ed espirando lentamente. Togliete le mani, appoggiatele sulle gambe e molto lentamente riaprite gli occhi, che dapprima si fermano sul pavimento per poi lentamente per poi lentamente portare lo sgardo alla normalità.

7) SETTIMO CHAKRA: posizione loto. Mettetevi seduti per terra su un tappetino con le gambe incrociate ; portate le mani giunte sopra la testa , ora incrociate le dita dal mignolo al medio, lasciando i due indici alzati ed uniti; i due pollici sono accavallati. Chiudete gli occhi e provate ad immaginare una pallina luminosa di colore viola al centro della vostra testa che gira prima in un senso e poi nell'altro senso. Inspirate ed espirate lentamente Potete ripetervi la frase: sono aperto alla conoscenza ed alla spiritualità per quattro volte. Ora potete ripetervi il mantra : SOAM per sedici volte. Prima di sciogliere la posizione restate per qualche secondo in silenzio; completamente in ascolto, dopo di chè sciogliete lentamente la posizione delle mani e portatele sulle gambe, riaprite molto lentamente gli occhi. Prima di fare questi esercizi tutti insieme sperimentate uno alla volta, partendo dal primo  ripetendolo ogni giorno per una settimana. Poi passate a quello successivo; quando avrete preso dimestichezza con ognuno fateli tutti insieme tutti i giorni, possibilmente al mattino. La costanza, la pazienza e la disciplina portano dei buoni frutti.
Vi auguro buon lavoro.